fss_actiontrack_1-cover.png

Cluster di soluzioni 1.2.1a

La Coalizione Globale per le Diete dei Bambini

La soluzione: Al fine di trasformare i sistemi alimentari e renderli più attrezzati, reattivi e responsabili per migliorare le diete dei bambini, l'UNICEF, l'OMS e i loro partner stanno formando la Global Coalition for Children's Diets. 

La visione della Global Coalition for Children's Diets è: Un mondo dove tutti i bambini realizzano il loro diritto alla nutrizione. Questa visione è guidata dalla Convenzione sui diritti dell'infanzia – il trattato sui diritti umani più ratificato al mondo – che riconosce il diritto di ogni bambino a un'alimentazione adeguata. 

L'obiettivo della Global Coalition for Children's Diets è: Migliorare la qualità degli alimenti, degli ambienti alimentari e delle pratiche alimentari dei bambini per supportare un'alimentazione ottimale per tutti i bambini. Questo obiettivo mira a contribuire agli obiettivi dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile per porre fine alla povertà e alla fame, garantire l'accesso dei bambini a diete nutrienti e porre fine alla malnutrizione infantile in tutte le sue forme.

L'esigenza: A livello globale, milioni di bambini non beneficiano di diete che supportano una crescita e uno sviluppo sani. Le diete povere iniziano nell'infanzia e nella prima infanzia e continuano durante la mezza infanzia e l'adolescenza1. I sistemi alimentari hanno una responsabilità fondamentale per la qualità nutrizionale, la sicurezza, l'accessibilità economica e la sostenibilità delle diete dei bambini. Tuttavia, i diritti nutrizionali specifici e le esigenze dietetiche dei bambini non sono stati sufficientemente considerati nell'agenda di trasformazione dei sistemi alimentari. Le azioni dei sistemi alimentari per migliorare le diete dei bambini sono state chiaramente identificate, ma l'attuazione è stata frammentata e le parti interessate non sono riuscite ad adottare un approccio congiunto2. Di conseguenza, i sistemi alimentari odierni stanno guidando la malnutrizione infantile pervasiva - arresto della crescita e deperimento pervasivo, carenze diffuse di micronutrienti e tassi crescenti di sovrappeso e obesità - a causa del modo in cui gli alimenti vengono prodotti, lavorati, confezionati, commercializzati, resi disponibili e procurato. La Global Coalition for Children's Diets è necessaria per garantire che gli attori del settore pubblico e privato si assumano la piena responsabilità dei loro ruoli unici nella trasformazione dei sistemi alimentari globali e locali per rispondere ai diritti nutrizionali e ai bisogni dei bambini. Guidata dall'UNICEF e dall'OMS, la Coalizione sarà uno "sportello unico" per tutte le parti interessate con il mandato di migliorare la qualità delle diete dei bambini. Conterà sulla leadership di governi nazionali selezionati di paesi a basso, medio e alto reddito, partner di sviluppo, organizzazioni della società civile e istituti accademici e di ricerca che lavorano per prevenire tutte le forme di malnutrizione, riunendo alleanze esistenti specifiche per problemi e collettivi3.

Informazioni su questo cluster di soluzioni

La visione e l'obiettivo della Coalizione sono guidati da due principi guida per un impatto sostenibile:

  • La prevenzione prima di tutto, sempre. La visione della Global Coalition for Children's Diets è universale e si applica equamente a tutti i bambini, ovunque. Questa visione viene implementata attraverso azioni specifiche del contesto che condividono una premessa universale tra regioni e paesi: la prevenzione viene prima, in tutti i contesti. 
  • I sistemi prima di tutto, ovunque. La visione della Global Coalition for Children's Diets richiede un approccio sistemico per migliorare i risultati nutrizionali per i bambini. La Coalizione punterà esplicitamente al ruolo del sistema alimentare, data la sua centralità nel fornire ai bambini diete nutrienti, sicure, economiche e sostenibili. Allo stesso tempo, la Coalizione sosterrà una migliore sinergia tra il sistema alimentare e altri sistemi di supporto – come la sanità, l'istruzione e i sistemi di protezione sociale – per garantire servizi nutrizionali essenziali e pratiche nutrizionali positive. 

L'obiettivo della Global Coalition for Children's Diets è guidato dall'Innocenti Framework on Food Systems for Children4, che identifica tre determinanti chiave delle diete dei bambini: la qualità degli alimenti dei bambini, gli ambienti alimentari e le pratiche alimentari. Pertanto, la Global Coalition for Children's Diets si concentrerà su tre aree di impatto: 

  • Migliorare la qualità degli alimenti dei bambini: proteggere, promuovere e sostenere alimenti sicuri, ricchi di nutrienti e adatti all'età, compreso il latte materno e gli alimenti complementari per i bambini nei primi due anni di vita, con acqua potabile sicura e sicurezza alimentare domestica per tutti i bambini . 
  • Migliorare la qualità degli ambienti alimentari dei bambini: proteggere, promuovere e sostenere ambienti alimentari che rendano disponibili diete sane, convenienti e attraenti nel contesto della vita dei bambini - dove i bambini mangiano, imparano e si incontrano - guidando i bambini verso diete più sane. 
  • Migliorare la qualità delle pratiche alimentari dei bambini: proteggere, promuovere e sostenere pratiche alimentari e nutrizionali adeguate all'età, compresi alimenti complementari e alimentazione nella prima infanzia, con un'adeguata preparazione del cibo, scelte alimentari, consumo alimentare e igiene alimentare.

L'UNICEF e l'OMS saranno i convocatori della Global Coalition for Children's Diets. Crediamo che il diritto dei bambini alla nutrizione debba essere al centro della trasformazione dei sistemi alimentari. La Global Coalition for Children's Diets si concentrerà su cinque azioni strategiche:

  • Azione strategica 1: Voce e advocacy. La Coalizione aiuterà a dare forma a narrazioni globali e nazionali più coerenti per la trasformazione dei sistemi alimentari a favore di diete nutrienti, sicure, convenienti e sostenibili per tutti i bambini. Attraverso sforzi di advocacy globali e nazionali - che coinvolgeranno le voci dei bambini e dei giovani - la Coalizione garantirà una voce autorevole collettiva che sostenga azioni basate sui sistemi alimentari per migliorare la qualità degli alimenti dei bambini, degli ambienti alimentari e delle pratiche alimentari5.
  • Azione strategica 2: Patti nazionali. La Coalizione contribuirà a rafforzare la convergenza dei paesi che mirano a migliorare la qualità dell'alimentazione dei bambini attraverso azioni sui sistemi alimentari. Si potrebbero stabilire patti nazionali attorno alle tre aree di impatto della Coalizione. La Coalizione promuoverà l'apprendimento e l'innovazione da paese a paese facilitando il sostegno tra paesi e lo scambio di conoscenze tra le parti interessate negli Stati membri attraverso un approccio di apprendimento tra pari. La Coalizione supporterà anche i governi e i partner nella progettazione di programmi basati su un'analisi sistematica dei determinanti e dei fattori trainanti delle diete dei bambini piccoli6.
  • Azione strategica 3: Dati e conoscenza. La Coalizione contribuirà a rafforzare gli approcci di misurazione e la disponibilità di dati, analisi e prove sulla qualità delle diete dei bambini attraverso un database globale sulle diete dei bambini, inclusi nuovi indicatori per la qualità della dieta nei bambini. Il Global Database aggregherà i dati sulle diete dei bambini in tutte le fasi dell'infanzia costruendoli e allineandoli con i database esistenti7. 
  • Azione strategica 4: Partenariati e risorse. La Coalizione lavorerà a stretto contatto con i governi nazionali, le organizzazioni della società civile, gli istituti di formazione e di ricerca, i partner bilaterali e multilaterali, le associazioni giovanili e dei consumatori e gli attori del settore privato per sviluppare una narrativa comune e una strategia di advocacy; mobilitare risorse finanziarie e umane e beni del settore pubblico e privato; e sostenere politiche e azioni strategiche volte a trasformare i sistemi alimentari per migliorare la qualità degli alimenti dei bambini, degli ambienti alimentari e delle pratiche alimentari.
  • Azione strategica 5: Monitoraggio e responsabilità. La Coalizione sfrutterà le competenze e le risorse dei suoi membri per sviluppare una serie completa di indicatori standard e un meccanismo di monitoraggio per monitorare i progressi nel miglioramento della qualità degli alimenti dei bambini, degli ambienti alimentari e delle pratiche alimentari attraverso azioni strategiche basate sui sistemi alimentari.

1 UNICEF (2019).  La condizione dell'infanzia nel mondo 2019. Bambini, cibo e nutrizione: crescere bene in un mondo che cambia. https://www.unicef.org/sites/default/files/2019-12/SOWC-2019.pdf

 2 Le azioni prioritarie dei sistemi alimentari per migliorare la qualità dell'alimentazione dei bambini sono delineate nel Strategia UNICEF per la nutrizione 2020 – 2030 https://www.unicef.org/reports/nutrition-strategy-2020-2030

 3 L'UNICEF si impegna a coinvolgere paesi ed entità campioni, tra cui Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Stati Uniti, UE, Messico, Cile, Etiopia, Indonesia, Brasile, nonché organizzazioni della società civile selezionate tra cui Alive and Thrive, GAIN, EAT, Save the Children, Helen Keller International, Micronutrient Forum, NCD Alliance e World Obesity Federation.

4 UNICEF (2018). Sistemi alimentari per bambini e adolescenti. https://www.unicef.org/media/94086/file/Food-systems-brochure.pdf

5 L'UNICEF sta organizzando dialoghi interattivi con i bambini in 18 paesi e un sondaggio globale sulle opinioni dei giovani sui sistemi alimentari

6 Per facilitare l'introduzione di un approccio sistematico per migliorare l'alimentazione dei bambini piccoli, l'UNICEF ha sviluppato un quadro d'azione specificamente incentrato sulle diete dei bambini piccoli: https://www.unicef.org/documents/improving-young-childrens-diets-during-complementary-feeding-period-unicef-programming

7Dati su frequenza, diversità e adeguatezza; i fattori determinanti e determinanti del consumo alimentare dei bambini, tra cui accessibilità, convenienza e aspirazione; e la qualità degli ambienti alimentari dei bambini a casa, nelle scuole e non solo.

Unisciti al gruppo di lavoro